Autore Topic: Quanti modi ci sono per realizzare un'applicazione Android?  (Letto 969 volte)

Offline Nokias

  • Utente junior
  • **
  • Post: 58
    • Mostra profilo
Quanti modi ci sono per realizzare un'applicazione Android?
« il: 19 Marzo 2012, 16:47:38 CET »
Salve a tutti , da tempo utilizzo Eclipse per fare delle applicazioni Android ma mi son chiesto quanti modi ci sono per sviluppare un'applicazione Android?
Ho sentito parlare di Titanium , Corona , Adobe Flex ,Eclipse stesso e molto altro.Voi che cosa ne pensate?Quali di questi per voi sono i migliori anche valutando l'importantissimo problema della frammentazione in Android?

Grazie!  :-)

Offline denper

  • Utente normale
  • ***
  • Post: 290
    • Mostra profilo
    • Anddenper
  • Dispositivo Android:
    Moto G
  • Play Store ID:
    denper
  • Sistema operativo:
    Window 7, Windows XP
Re:Quanti modi ci sono per realizzare un'applicazione Android?
« Risposta #1 il: 19 Marzo 2012, 17:19:54 CET »
Sinceramente ho sempre usato come tools di sviluppo il plugin ADT (Android Development Tools) per Eclipse. Con questo strumento hai tutto ciò che ti serve per creare applicazioni Android in piena libertà, senza aver limitazioni e puoi sfruttare al 100% le API standard. Là dove non arrivano le API puoi anche utilizzare C e C++ tramite NDK. Come in tutti gli strumenti di programmazione più si scende a basso livello, più le cose possono diventare complesse, ma ovviamente tutto questo può essere vantaggioso in termine di flessibilità e prestazioni. E' ovvio che lo strumento di sviluppo deve essere valutato anche in base alla complessità dell'applicazione che deve essere realizzata. Se per esempio vuoi creare un gioco, la vedo dura partire proprio da zero, ossia crearsi il motore grafico, il controller per l'input, ecc. ecc. Di sicuro è molto più facile utilizzare qulache framework/libreria già esistente, per esempio lingdx, AndEngine, o altro. Ovviamente se scrivi tutto il codice da te, non hai problemi di eventuali limitazioni che potresti trovare utilizzando pacchetti già esistenti. Di sicuro però i tempi di sviluppo si allungherebbero e non di poco.
Questa ovviamente è una mia considerazione, i tools di sviluppo più sono semplici da utilizzare ed automatizzano la creazione di codice, meno ti garantiscono la possibilità di sfruttare tutte le potenzialità delle API.
Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa. [A.Einstein]

Proteggi la tua privacy! Utilizza GhostPhone! https://play.google.com/store/apps/details?id=com.denper.gp
Giochi a Winforlife e Superenalotto e sei stanco di controllare le tue schedine manualmente? Prova Checkwin: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.denper.checkwintrial

Offline Vlad

  • Utente normale
  • ***
  • Post: 271
    • Github
    • Google+
    • vmihalachi
    • vmihalachi
    • Mostra profilo
    • vmihalachi.com
  • Dispositivo Android:
    Samsung galaxy s2 | Samsung galaxy tab 7
  • Play Store ID:
    Vlad Mihalachi
  • Sistema operativo:
    Windows 8
Re:Quanti modi ci sono per realizzare un'applicazione Android?
« Risposta #2 il: 19 Marzo 2012, 17:25:31 CET »
Secondo me ti dovresti chiedere perche uno o un' altro non vanno bene, poi in base alle tue esigenze segli.

Offline pivoide

  • Utente junior
  • **
  • Post: 133
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Samsung galaxy tab 10.1
  • Play Store ID:
    codicerosso
  • Sistema operativo:
    Ubuntu 11.04
Re:Quanti modi ci sono per realizzare un'applicazione Android?
« Risposta #3 il: 19 Marzo 2012, 17:45:59 CET »
Secondo me se hai uno strumento di sviluppo preferito e riesci ad adattarlo ad Android conviene continuare ad usarlo. Non abbandoni l'ambiente abituale anche se magari non hai tutte le caratteristiche che Eclipse con ADT offre. Io che non amo Eclipse e da anni utlizzo Netbeans ho usato questo criterio e ne sono soddisfatto. Certo, dipende da quanto perdi con lo strumento abituale rispetto a quello dedicato.
Odio l'inglese e per un informatico non è il massimo