Autore Topic: In App Building  (Letto 104 volte)

Offline Trotterellone

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 5
  • Respect: 0
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Samsung Galaxy S8
  • Sistema operativo:
    Windows 8.1
In App Building
« il: 28 Novembre 2017, 13:37:20 CET »
0
Ciao,
vorrei mettere un'applicazione a pagamento sul play store.

Qualcuno ha mai avuto a che fare con questo interrogativo? Cosa deve contenere l'app? Google quanti soldi si tiene? Bisogna che abbia la partita IVA?

Grazie

Offline Ohmnibus

  • Utente senior
  • ****
  • Post: 773
  • Respect: +161
    • Github
    • Google+
    • @ohmnibus
    • Mostra profilo
    • Lords of Knowledge GdR
  • Dispositivo Android:
    Huawei P9 Lite
  • Play Store ID:
    Ohmnibus
  • Sistema operativo:
    Windows 7 x64
Re:In App Building
« Risposta #1 il: 29 Novembre 2017, 09:53:58 CET »
0
Anzitutto facciamo chiarezza: App a pagamento ed In-App-Billing sono due cose diverse
- Una app a pagamento (ossia paghi per installarla) non richiede alcuna modifica; semplicemente al momento della pubblicazione si stabilisce il prezzo
- In app billing (pagamenti dalla app) significa che la app (gratuita o meno) mette a disposizione l'acquisto di beni o servizi. Richiede una specifica libreria ed ovviamente il servizio venduto va gestito dalla app.

Poi, per rispondere alle tue domande:
- In tutti e due i casi Google si tiene una cifra variabile. O meglio, si tiene circa il 20%, poi però il prezzo può subire ulteriori tassazioni in base alla regione in cui viene venduto
- Non serve partita IVA se i ricavati sono al di sotto di una certa soglia (non ricordo di preciso, mi pare 5000€), nel qual caso basta dichiarare queste entrate extra in sede di dichiarazione dei redditi
Ohmnibus
Le mie app su Play Store

È stata trovata una soluzione al tuo problema? Evidenzia il post più utile premendo . È un ottimo modo per ringraziare chi ti ha aiutato.