Autore Topic: Sviluppo app e partita IVA  (Letto 1974 volte)

Offline UncoolName

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 13
  • Respect: 0
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Htc One M7
  • Sistema operativo:
    Mac OS X 10.10
Sviluppo app e partita IVA
« il: 22 Gennaio 2015, 17:53:30 CET »
0
Salve a tutti, sono nuovo del forum e anche dello sviluppo di app.

Spero di aver scelto la sezione giusta. Sono uno studente e non ho redditi. Ho quasi terminato un'app che vorrei pubblicare su Google Play e sto cercando di documentarmi sulle normative fiscali in tal senso. Facendo ricerche ho notato che la maggior parti delle fonti specificano che per la normativa italiana sia necessario, in caso di pubblicazione di app a pagamento, l'apertura di una partita IVA e l'emissione di fattura ogni volta che Google ti paga con i guadagni delle tue app. E' così? Se invece decidessi di pubblicare app gratuite e di inserirvi dei banner di circuiti pubblicitari come AdMob come dovrei regolarmi? Dovrei comunque aprire partita IVA oppure no? Se i guadagni superassero una certa soglia, come dovrei regolarmi? Basterebbe la denuncia dei redditi?

Spero di ricevere risposte esaustive perchè mi è venuta l'ansia di non fare le cose in modo regolare.

Grazie in anticipo.

Offline undead

  • Utente senior
  • ****
  • Post: 666
  • Respect: +113
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Samsung Galaxy S6
  • Play Store ID:
    DrKappa
  • Sistema operativo:
    Windows 10 64-bit, Windows 8.1 64-bit
Re:Sviluppo app e partita IVA
« Risposta #1 il: 22 Gennaio 2015, 18:15:44 CET »
0
I banner alla fine ti portano comunque dei pagamenti... quindi ai fini del fisco non cambia niente se ricevi redditi da vendita o pubblicità.

Il consiglio è sempre quello di sentire un commercialista.

Il problema di far rientrare questi introiti sotto altri guadagni è che sono comunque introiti continuativi. Essendo poi la tua unica fonte di reddito non potresti nemmeno considerarli come attività parallela.

Dovresti sentire un commercialista e chiedergli se è possibile inserirli sotto altri redditi. Puoi eventualmente differire i pagamenti al raggiungimento di una certa soglia in questo modo eviti di avere dei bonifici in ingresso mensilmente.

Offline UncoolName

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 13
  • Respect: 0
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Htc One M7
  • Sistema operativo:
    Mac OS X 10.10
Re:Sviluppo app e partita IVA
« Risposta #2 il: 24 Gennaio 2015, 20:18:14 CET »
0
Grazie per la risposta. Il problema comunque non riguarda la dichiarazione dei redditi, quella la dovrò fare nel caso i miei redditi complessivi superino una certa cifra annuale che ora non ricordo esattamente ma credo sia 5000 euro all'anno. Il dubbio era se fosse necessaria o meno una partita IVA. Ad essere sincero non ho intenzione di spendere migliaia di euro l'anno tra spese fisse e commercialista per poi magari caricare app che mi rendono 10 euro al mese. Nel caso lascerò perdere, almeno finchè non avrò un reddito.



In ogni caso ho scoperto da poco che dal primo gennaio di quest'anno sarà Google stesso a pagare l'IVA per gli sviluppatori, ovviamente in questo modo quello che si ricaverà sarà inferiore al 70% precendente, ma questo dovrebbe esentare gli sviluppatori dall'avere una partita IVA o sbaglio?


E' mia intenzione rivolgermi in ogni caso ad un commercialista per essere sicuro di fare le cose a norma.

Offline undead

  • Utente senior
  • ****
  • Post: 666
  • Respect: +113
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Samsung Galaxy S6
  • Play Store ID:
    DrKappa
  • Sistema operativo:
    Windows 10 64-bit, Windows 8.1 64-bit
Re:Sviluppo app e partita IVA
« Risposta #3 il: 24 Gennaio 2015, 21:27:13 CET »
0
Il discorso dell'IVA é semplice.
Prima google affermava che il venditore era lo sviluppatore quindi nel caso l'IVA fosse dovuta sarebbero stati problemi dello sviluppatore. Ovviamente molti sviluppatori sostenevano che per loro era impossibile o addirittura "illegale" pagare l'IVA. Insomma l'IVA mi sa che non la pagava nessuno. Adesso la posizione é chiara e google deve versare l'IVA.
È corretto dire che guadagni meno del 70% perché ovviamente google nei paesi UE prima scorpora l'IVA e poi applica il suo 30%. Ma per dire in brasile google scorpora il 25% in tasse. In altri paesi non scorpora niente. Vale la pena ricordare che i prezzi al pubblico in italia erano già IVA inclusa. Semplicemente nelle pieghe della legge ognuno pretendeva che l'IVA la pagasse l'altro.

Diciamo che il fatto di avere o meno una partita IVA è slegato dal fatto che la app sia IVA inclusa o che google assolva ai suoi obblighi. Se lo stato italiano per certe cifre, per una certa continuità o altro ti richiede di aprire partita IVA.. tu devi aprirla. Poi paradossalmente puoi anche fare una fattura esente IVA se è previsto dalla legge.

Sicuramente un commercialista ti aiuta nello specifico a trovare la soluzione migliore per la tua situazione.

Offline bradipao

  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 4043
  • keep it simple
  • Respect: +567
    • Github
    • Google+
    • bradipao
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Nexus 5
  • Play Store ID:
    Bradipao
  • Sistema operativo:
    W7
Re:Sviluppo app e partita IVA
« Risposta #4 il: 25 Gennaio 2015, 09:00:49 CET »
0
Grazie per la risposta. Il problema comunque non riguarda la dichiarazione dei redditi, quella la dovrò fare nel caso i miei redditi complessivi superino una certa cifra annuale che ora non ricordo esattamente ma credo sia 5000 euro all'anno. Il dubbio era se fosse necessaria o meno una partita IVA. Ad essere sincero non ho intenzione di spendere migliaia di euro l'anno tra spese fisse e commercialista per poi magari caricare app che mi rendono 10 euro al mese. Nel caso lascerò perdere, almeno finchè non avrò un reddito.

Undead ha spiegato perfettamente le due questioni che avevi sollevato.

Poi metto le mani avanti nel senso che non sono un esperto di fiscalità e non mi assumo responsabilità. Però io ti direi di andare avanti col tuo progetto. Se guadagnerai 10 euro un mese e 30 un altro, viste le cifre non regolari, esigue e che non hai altri redditi, per me sei a posto. Se poi per due mesi di fila ci guadagnerai 5000 euro al mese, sei ampiamente a tempo a preoccuparti del "problema" e rivolgerti al commercialista.
NON rispondo a domande nei messaggi privati
Bradipao @ Play Store

Offline undead

  • Utente senior
  • ****
  • Post: 666
  • Respect: +113
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Samsung Galaxy S6
  • Play Store ID:
    DrKappa
  • Sistema operativo:
    Windows 10 64-bit, Windows 8.1 64-bit
Re:Sviluppo app e partita IVA
« Risposta #5 il: 25 Gennaio 2015, 09:37:00 CET »
0
Bradipao ha ragione, se guadagni qualche decina di euro al mese il problema in pratica non sussiste.
Mettiamola così: per legge se i tuoi genitori ti fanno un bonifico da 100 euro anche se è un regalo é soggetto a tassazione. In pratica a nessuno sono mai state chieste tasse per un bonifico di questa entità.

Però l'idea di informarsi subito da un commercialista é corretta perché se le tue app avranno successo, cosa che ti auguro, non verrai colto impreparato.  :-)

Tieni sempre presente che i pagamenti avvengono dopo 15 giorni (per le vendite) e 21/22 giorni (per la pubblicità) e puoi bloccare i pagamenti.

Se rilasci una app e fai migliaia di euro puoi sempre bloccare i pagamenti, sistemare tutto col commercialista e sbloccarli.
« Ultima modifica: 25 Gennaio 2015, 09:39:33 CET da undead »

Offline UncoolName

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 13
  • Respect: 0
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Htc One M7
  • Sistema operativo:
    Mac OS X 10.10
Re:Sviluppo app e partita IVA
« Risposta #6 il: 25 Gennaio 2015, 23:41:41 CET »
0
Grazie mille per le vostre risposte ragazzi. Appena avrò il parere del commercialista lo posterò qui così che altri possano beneficiarne.
Nel frattempo continuo il mio progetto  :-)

Offline undead

  • Utente senior
  • ****
  • Post: 666
  • Respect: +113
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Samsung Galaxy S6
  • Play Store ID:
    DrKappa
  • Sistema operativo:
    Windows 10 64-bit, Windows 8.1 64-bit
Re:Sviluppo app e partita IVA
« Risposta #7 il: 26 Gennaio 2015, 09:13:55 CET »
0
C'è una discussione che integra le varie informazioni, se posti altre informazioni lì forse è meglio:

INFORMAZIONI GENERALI SU APP E FISCO - Android Developers Italia

 :-)

Offline arlabs

  • Utente normale
  • ***
  • Post: 433
  • Respect: +49
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    GalaxyS6, Nexus5
  • Play Store ID:
    AR Labs
  • Sistema operativo:
    Windows 10
Re:Sviluppo app e partita IVA
« Risposta #8 il: 26 Gennaio 2015, 11:06:41 CET »
0
Confermo ciò che ti hanno detto Undead e Bradipao.

Io pure mi ero informato con il commercialista prima di cominciare e mi aveva consigliato di aprire partita iva solo una volta che gli ingresso fossero diventati più consistenti. Così ho fatto.

In effetti, non percependo IVA, finché prendi qualche soldo non fai nulla di illegale (non può definirsi una attività, quindi non c'è obbligo di partita Iva). L'unico obbligo sarebbe quello di dichiararli nella dichiarazione dei redditi l'anno successivo.

Ciao.