Autore Topic: Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA  (Letto 6309 volte)

Offline Matti111

  • Utente junior
  • **
  • Post: 68
  • Respect: +11
    • Mostra profilo
    • Ad Banners
  • Dispositivo Android:
    Nokia Lumia 800
  • Play Store ID:
    Ronca
  • Sistema operativo:
    Windows 7
Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« il: 11 Gennaio 2013, 15:55:50 CET »
0
Salve a tutti,
 ho una ditta individuale con PI, volevo chiedere se qualcuno di voi ha emesso fatture per i guadagni derivanti dalla vendita delle applicazioni o dalle pubblicità contenute nelle app da voi sviluppate.

Io sviluppo sia su piattaforma Android che Windows Phone e ho trovato questi dati a cui emettere fattura:

ADMOB
AdMob Google, Inc
1600 Amphitheatre Parkway
Mountain View, CA 94043
Tax ID:   770493581

GOOGLE PLAY
Google
London Google UK Ltd Belgrave House
76 Buckingham Palace Road London SW1W 9TQ
VAT ID: 5903713 NON CORRETTO!!!!
Qualcuno per caso sa il VAT id?!...questo che mi hanno dato non è corretto.


AIRPUSH
Airpush, Inc.
114000West Olympic Boulevard Suite 200
Los Angeles, CA 90064
EIN 27-4479649

PUB CENTER MICROSOFT ADVERSING
Microsoft Limited
FAO CAROLYN CHENEY MICROSOFT LIMITED MICROSOFT
CAMPUS READING RG6 1WG
VAT 724594615

or

Microsoft Luxembourg
NCI Office - Bâtiment Laccolith
20, rue Eugène Ruppert
L-2453
Luxembourg
VATID LU19878750

or

MICROSOFT CORPORATION
Address:   1 MICROSOFT WAY
REDMOND, WA 98052-8300
KING COUNTY
Tax ID:   911144442

or

Microsoft Ireland Operations Limited
The Atrium Building
Block B, Carmanhall Road
Sandyford Business Estate
Dublin 18
VAT ID: IE8256796U

SMAATO
Smaato Inc.  240 Stockton St, 10th Floor  San Francisco, CA 94108
TAX number is: 37-1515669

MOBFOX
Mobfox Mobile Advertising GmbH Hietzinger Hauptstrasse 153/5A 1130 Vienna Austria
VAT ID: ATU66270527
Indirizzo mail per la spedizione della fattura: caroline@mobfox.com

Potreste confermarli?
Una volta emessa la fattura, cosa fate? la inviate per mail? A che indirizzo?

Spero che questo post possa essere d'aiuto a molte persone, visto che in rete non si trova molto sull'argomento
Grazie
Mattia
« Ultima modifica: 20 Marzo 2013, 08:36:08 CET da Matti111 »
Tutto quello che c'è da sapere sul mobile advertising
AdBanner

Offline Melanogaster

  • Utente normale
  • ***
  • Post: 260
  • Respect: +11
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    SII
  • Sistema operativo:
    Kubuntu
R: Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« Risposta #1 il: 11 Gennaio 2013, 16:05:02 CET »
0
Mi pare che Google non voglia le sia inviata fattura... o forse ricordo male.

Ps: nel Bar stiamo parlando dello Windows Phone Store, mi farebbe piacere anche la tua opinione ;)
« Ultima modifica: 11 Gennaio 2013, 16:06:44 CET da Melanogaster »

Offline fabio80s

  • Utente junior
  • **
  • Post: 58
  • Respect: +1
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Google Nexus 7, Samsung Galaxy S2
  • Play Store ID:
    FABIO+SARACINO
  • Sistema operativo:
    Windows 7
Re:Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« Risposta #2 il: 13 Gennaio 2013, 22:15:54 CET »
0
Argomento molto interessante... up!

Offline koandroid

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 8
  • Respect: 0
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Nexus S e Nexus 7
  • Sistema operativo:
    Mac OS X, Ubuntu 12.10, Windows 7
Re:Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« Risposta #3 il: 20 Gennaio 2013, 16:54:13 CET »
0
Ciao,
anche io sono nella tua stessa situazione! Non so come comportarmi fiscalmente!
Da poco sviluppo app per android e gli unici introiti (miseri :D) li ho avuti tramite adMob (80$) e Google Play 20 Euro circa.
Così mi chiedevo cosa dovevo fare per dichiarare questi soldi allo stato.

Parlando con il mio commercialista (che non ha mai gestito cose di questo tipo) e cercando un po in rete sono arrivato alla seguente conclusione.
Per i compensi da fatturare a società non europee devi emettere fattura (e non ce bisogno che gli e la spedisci).
Il problema nasce con le fatture emesse a paesi europei facenti parte dell'accordo Intrastat, dove sei tenuto a fare appunto una comunicazione intrastat all'agenzia delle entrate con cadenza mensile o trimestrale. A quanto pare questa operazione i commercialisti di solito la fanno pagare "a parte", ma non ho ancora capito se la si possa fare in autonomia. Quindi paradossalmente le fatture "comunitarie" sono più laboriose (e care) di quelle extracomunitarie!

Da quello che leggo qua: https://play.google.com/intl/ALL_it/about/developer-distribution-agreement.html l'indirizzo a cui fatturare i compensi è: Google Inc., una società costituita nel Delaware con sede a 1600 Amphitheatre Parkway, Mountain View, CA 94043, Stati Uniti, quindi non soggetta all'obbligo della comunicazione Intrastat.
Quindi avendo avuto introiti da adMob e Google Play credo che basterà limitarsi a emettere fattura per quanto percepito senza bisogno di fare comunicazioni o inviare fatture.

Io credo mi muoverò in questo senso, salvo "scoprire" qualche altra news.

Ecco il bello della burocrazia italia, che per chi vuole pagare le tasse regolarmente non è per niente facile capirci qualcosa!


Offline Matti111

  • Utente junior
  • **
  • Post: 68
  • Respect: +11
    • Mostra profilo
    • Ad Banners
  • Dispositivo Android:
    Nokia Lumia 800
  • Play Store ID:
    Ronca
  • Sistema operativo:
    Windows 7
Re:Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« Risposta #4 il: 22 Gennaio 2013, 17:27:44 CET »
0
Ciao,
anche io sono nella tua stessa situazione! Non so come comportarmi fiscalmente!
Da poco sviluppo app per android e gli unici introiti (miseri :D) li ho avuti tramite adMob (80$) e Google Play 20 Euro circa.
Così mi chiedevo cosa dovevo fare per dichiarare questi soldi allo stato.

Parlando con il mio commercialista (che non ha mai gestito cose di questo tipo) e cercando un po in rete sono arrivato alla seguente conclusione.
Per i compensi da fatturare a società non europee devi emettere fattura (e non ce bisogno che gli e la spedisci).
Il problema nasce con le fatture emesse a paesi europei facenti parte dell'accordo Intrastat, dove sei tenuto a fare appunto una comunicazione intrastat all'agenzia delle entrate con cadenza mensile o trimestrale. A quanto pare questa operazione i commercialisti di solito la fanno pagare "a parte", ma non ho ancora capito se la si possa fare in autonomia. Quindi paradossalmente le fatture "comunitarie" sono più laboriose (e care) di quelle extracomunitarie!

Da quello che leggo qua: https://play.google.com/intl/ALL_it/about/developer-distribution-agreement.html l'indirizzo a cui fatturare i compensi è: Google Inc., una società costituita nel Delaware con sede a 1600 Amphitheatre Parkway, Mountain View, CA 94043, Stati Uniti, quindi non soggetta all'obbligo della comunicazione Intrastat.
Quindi avendo avuto introiti da adMob e Google Play credo che basterà limitarsi a emettere fattura per quanto percepito senza bisogno di fare comunicazioni o inviare fatture.

Io credo mi muoverò in questo senso, salvo "scoprire" qualche altra news.

Ecco il bello della burocrazia italia, che per chi vuole pagare le tasse regolarmente non è per niente facile capirci qualcosa!

In effetti non è semplice per niente. Ma dici che Admob e Google Play hanno entrambe sede dove hai indicato te? Perchè su Goole Play ho trovato anche un altro indirizzo con sede a Londra.

Per la faccenda che si può non inviare la fattura (mi risolverebbe un sacco di problemi), hai avuto qualche riscontro? Perchè il mio commercialista mi ha detto che devo per forza emettere e inviare fattura. E come se non bastasse, per inviarla via mail devo avere il permesso scritto dell'azienda alla quale la sto inviando. Se no devo inviarla sotto forma cartacea.

Comunque possibile che qui nessuno abbia risolto questo problema? :)...ci sarà qualcuno che ha incassato abbastanza soldi da essersi posto il problema del come fatturarli :P


Comunque serve il TAX id per fatturare...anche a società extra-europee....
Tutto quello che c'è da sapere sul mobile advertising
AdBanner

Offline Matti111

  • Utente junior
  • **
  • Post: 68
  • Respect: +11
    • Mostra profilo
    • Ad Banners
  • Dispositivo Android:
    Nokia Lumia 800
  • Play Store ID:
    Ronca
  • Sistema operativo:
    Windows 7
Re:Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« Risposta #5 il: 31 Gennaio 2013, 10:26:47 CET »
0
ragazzi, ho trovato almeno il TAX ID relativo ai pagamenti ricevuti da ADMOB. Manca per il google play e per tutti gli altri.
Attendo risposte in merito....qualcuno sa per caso, qualcuno dei dati mancanti?

Ciao
Mattia
Tutto quello che c'è da sapere sul mobile advertising
AdBanner

Offline Matti111

  • Utente junior
  • **
  • Post: 68
  • Respect: +11
    • Mostra profilo
    • Ad Banners
  • Dispositivo Android:
    Nokia Lumia 800
  • Play Store ID:
    Ronca
  • Sistema operativo:
    Windows 7
Re:Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« Risposta #6 il: 26 Febbraio 2013, 15:19:27 CET »
0
aggiunto EIN Airpush
Tutto quello che c'è da sapere sul mobile advertising
AdBanner

Offline steven

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 6
  • Respect: 0
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Motorola,Samsung
  • Sistema operativo:
    Win,Lnx,OSx
Re:Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« Risposta #7 il: 07 Maggio 2013, 15:17:09 CEST »
0
Grazie Matti111 per aver aperto questo argomento e per i dati forniti. Sono nella tua stessa situazione: ho una ditta individuale e ho guadagnato 500 dollari USA da Airpush e non so come dichiararli al fisco italiano... questo mi ferma anche dall'investire più su queste attività

E' uno scandalo che nel 2013 i nostri commercialisti non sappiano aiutarci (per colpa della legge italiana sia così obsoleta e buro-farraginosa a riguardo)

PS. pago il mio commercialista più di mille euro l'anno per la semplice gestione di una d.individuale.... e ne ho cambiato già uno proprio perchè non sapeva aiutarmi su queste cose... ma non è colpa loro, fanno il possibile, ma è la nostra burocrazia ad essere impossibile ed arretrata... e siamo noi imprenditori ad essere cosi "closed source"per quanto riguarda la gestione del fisco e il dare consigli a riguardo ai nostri simili

A quanto ci ho capito io leggendo varie leggi aggiornate queste dovrebbero essere "operazioni non imponibili" in quanto con stati non UE ad aziende senza VAT number, quindi vanno fatturate senza IVA e con la dicitura "operazione non imponibile" (confermi?), e dichiarate al fisco italiano solo a fini irpef e reddito.... ma vanno fatturate entro 15gg dal pagamento ricevuto! Se non si fattura si rischia una multa di 500-2000 euro per ogni fattura omessa (più o meno, anche se non fatturi 1 euro, il minimale di sanzione dovrebbe essere 250 o 500 euro, mentre il massimale della sanzione 2000 o giù di li, , quindi occhio cari developers a non porvi il problema perché guadagnate ancora poco, perché se poi le cose vi andranno bene e vorrete mettervi in regola sarà problematico andare a sanare i ritardi, ora non ricordo bene, ma insomma è una legge che aiuta le PMI che non lo fanno per evadere ma per mancanza di informazioni/consulenti/supporto morale mentre penalizza e colpisce solo i grandi evasori che lo fanno in maniera organizzata, ovviamente sono sarcastico)!


Il problema è come spedire la fattura dato che queste aziende non la vogliono.... qualcuno di voi ha provato a contattarle? Qualcuno ha trovato il modo di essere in regola? Condividetelo per favore.... E' ora di finirla con l'omertà all'Italiana, tutti abbiamo il DOVERE di rispettare la legge, ma se non è chiaro come comportarsi in queste situazioni ci viene negato persino il DIRITTO di voler rispettare la legge...!

Fattura dimenticata, si rischia come minimo 516 euro di multa  | La Mia Partita Iva
« Ultima modifica: 07 Maggio 2013, 19:08:51 CEST da steven »

Offline Matti111

  • Utente junior
  • **
  • Post: 68
  • Respect: +11
    • Mostra profilo
    • Ad Banners
  • Dispositivo Android:
    Nokia Lumia 800
  • Play Store ID:
    Ronca
  • Sistema operativo:
    Windows 7
Re:Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« Risposta #8 il: 07 Maggio 2013, 16:32:58 CEST »
0
io invio per posta tradizionale.
Tutto quello che c'è da sapere sul mobile advertising
AdBanner

Offline steven

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 6
  • Respect: 0
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Motorola,Samsung
  • Sistema operativo:
    Win,Lnx,OSx
Re:Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« Risposta #9 il: 07 Maggio 2013, 16:36:12 CEST »
0
io invio per posta tradizionale.

Quindi hai risolto? Si pensavo anche io di inviarle per posta (meglio spendere qualcosa per spedirle che ricevere una multa). Ma mi confermi che le fai senza IVA con scritto "operazione non imponibile"? E' una mia ipotesi, il mio commercialista ancora non mi ha risposto a riguardo.

Se ti va puoi anche aggiungermi su google talk rastrano at gmail, avrei bisogno del supporto morale di un collega

Grazie
« Ultima modifica: 07 Maggio 2013, 16:43:47 CEST da creativeprogramming »

Offline undead

  • Utente senior
  • ****
  • Post: 666
  • Respect: +113
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Samsung Galaxy S6
  • Play Store ID:
    DrKappa
  • Sistema operativo:
    Windows 10 64-bit, Windows 8.1 64-bit
Re:Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« Risposta #10 il: 07 Maggio 2013, 16:51:35 CEST »
0
Io già ho dei dubbi sul fatto che il tutto sia assimilabile alla partita iva, fate voi.  :-P

Elaboro: se io faccio l'idraulico e poi pubblico una app, il semplice fatto di avere partita iva implica che questo abbia qualcosa a che vedere col mio lavoro? non credo.
Allo stesso modo io non ho ricevuto alcun pagamento per sviluppo/progettazione/consulenza. Io tra l'altro non vendo nemmeno qualcosa al cliente finale.

Secondo me la logica dovrebbe essere: "altri redditi" esenti iva.
« Ultima modifica: 07 Maggio 2013, 16:53:58 CEST da undead »

Offline steven

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 6
  • Respect: 0
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Motorola,Samsung
  • Sistema operativo:
    Win,Lnx,OSx
Re:Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« Risposta #11 il: 07 Maggio 2013, 16:58:13 CEST »
0
Io già ho dei dubbi sul fatto che il tutto sia assimilabile alla partita iva, fate voi.  :-P

Questi dubbi li ho anche io.... sembra infatti che queste società americane ti considerino come un freelance, una sorta di dipendente a contratto, insomma che paghino la prestazione e non che acquistino servizi....

Ma quindi come si dichiara questo reddito? (E io mi preoccuperei di farlo, perché andiamo incontro invece alla tracciabilità di ogni pagamento, i servizi di money transfer sono obbligati a segnalare i movimenti allo stato italiano, se leggi la privacy policy del tuo sicuramente troverai scritto che lo fanno)

Ti sembra possibile che nel 2013, in una società globalizzata e informatizzata, informarsi su come pagare le tasse Italiane sia facile come ai tempi dei segnali di fumo?

Post unito: 07 Maggio 2013, 17:13:58 CEST
Io già ho dei dubbi sul fatto che il tutto sia assimilabile alla partita iva, fate voi.  :-P

Elaboro: se io faccio l'idraulico e poi pubblico una app, il semplice fatto di avere partita iva implica che questo abbia qualcosa a che vedere col mio lavoro? non credo.
Allo stesso modo io non ho ricevuto alcun pagamento per sviluppo/progettazione/consulenza. Io tra l'altro non vendo nemmeno qualcosa al cliente finale.

Secondo me la logica dovrebbe essere: "altri redditi" esenti iva.

Questo andrebbe bene nell'ipotesi in cui ti tieni sotto la soglia dei 5000 annui, ma mettiamo per assurdo (o ottimismo) che questa diventi la nostra attività primaria?
« Ultima modifica: 07 Maggio 2013, 17:13:58 CEST da creativeprogramming, Reason: Merged DoublePost »

Offline undead

  • Utente senior
  • ****
  • Post: 666
  • Respect: +113
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Samsung Galaxy S6
  • Play Store ID:
    DrKappa
  • Sistema operativo:
    Windows 10 64-bit, Windows 8.1 64-bit
Re:Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« Risposta #12 il: 07 Maggio 2013, 17:21:14 CEST »
0
Sfondi una porta aperta sono più che d'accordo!  :-)

Se qualcuno mi manda un link dove in 3 righe c'è scritto quanto devo pagare io pago. Sia il 20, il 40, il 50.. non c'è problema. Poichè in vita mia ho scritto vagonate di codice gratis solo perchè mi andava di farlo, il tutto extra-lavoro, non mi scandalizzo se guadagno 10 euro e devo pagarne 5. Campo felice lo stesso visto che non è la mia attività ma un hobby.

Se uno che è pagato per tenere i conti in ordine (il commercialista, anzi I COMMERCIALISTI visto che anche io ho avuto risposte contrastanti) non sa che dire evidentemente la questione non è semplice. In mancanza di chiara normativa io dubito che lo stato ti venga a cercare per 10 euro, tracciabilità o meno.

Certo non puoi far finta di nulla ma alcune cose sono sicure:
1- non c'è iva quindi indipendentemente dal fatto che tu abbia partita iva per idraulico o programmatore non c'è frode iva. Non rubi niente.
2- non c'è ritenuta d'acconto o simili.
3- se si parla di irpef e compagnia parliamo di dichiarazione dei redditi, ovvero quello che tu guadagni dall'1/1/2013 al 31/12/2013 te lo dichiari nel 2014. Quindi fino a che tu non presenti la dichiarazione anche qui non vedo frodi o furti ai danni dell'erario.

Detto questo: possono guardarmi l'hard disk ho scritto centinaia di migliaia di righe di codice GRATIS perchè NE AVEVO VOGLIA. Allo stesso modo se faccio delle app è perchè ne ho voglia e come dici tu io non vendo nulla a google e non ho rapporti con google per la produzione/progettazione/consulenza o altro.

Quello che faccio è:
- affitto spazi pubblicitari all'interno di una cosa che ho fatto per hobby
- google prova a vendere una cosa che ho fatto per hobby e io mi prendo una percentuale sullo sfruttamento di una mia opera d'ingegno che ho fatto per hobby

(tralasciamo anche il fatto che google può segarmi l'account e decidere di non pagarmi unilateralmente dall'oggi al domani)

Visto che affittare spazi pubblicitari o produrre opere di ingegno non mi sembra esclusivo appannaggio di persone che hanno partita iva, o che sono programmatori/grafici... visto che numeri alla mano non è certo la mia attività prevalente (nemmeno per sbaglio) e visto che la mia eventuale mancanza (spedire UNA LETTERA??) non ha causato alcun tipo di danno all'erario non vedo perchè io dovrei emettere fattura invece di presentarmi in sede di dichiarazione, dire che ho altri redditi per tot e pagare quello che devo pagare...   :-\

EDIT:
non avevo visto che c'era un altro messaggio.

Sulla soglia entri in un campo differente. Io sapevo che sopra i 5000 euro devi prendere partita iva perchè non è più un lavoro occasionale.
Però ti faccio un esempio: tu hai partita iva per il lavoro Y e sei nel CDA di una ditta X.
Che so tu fai il programmatore e tuo babbo ha una srl di import/export o qualsiasi cosa che non c'entri nulla con la tua partita iva.
I redditi come amministratore sono separati a livello fiscale, mettiamo che come amministratore hai un compenso di 500 euro mensili. Sono 6000 euro all'anno. Che fai? prendi un'altra partita iva? No.
Tu la partita iva ce l'hai quindi te la tieni. Se fai 12mila euro l'anno come programmatore e 6mila come amministratore come la metti? La tua attività prevalente è e rimane quella della partita iva. Quindi a logica le due fonti di reddito rimangono separate.

Poi se fossi nella situazione in cui l'attività prevalente fosse relativa alle app allora posso anche mandare una lettera ed emettere una fattura al mese, anzi vado più che volentieri alla posta.
Ma si tratterebbe di attività prevalente. E comunque in quanto esente iva e in quanto esente da ritenute il momento del pagamento non cambierebbe.
 :-)
« Ultima modifica: 07 Maggio 2013, 17:29:40 CEST da undead »

Offline steven

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 6
  • Respect: 0
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Motorola,Samsung
  • Sistema operativo:
    Win,Lnx,OSx
Re:Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« Risposta #13 il: 07 Maggio 2013, 17:40:10 CEST »
0
Sfondi una porta aperta sono più che d'accordo!  :-)

Se qualcuno mi manda un link dove in 3 righe c'è scritto quanto devo pagare io pago. Sia il 20, il 40, il 50.. non c'è problema. Poichè in vita mia ho scritto vagonate di codice gratis solo perchè mi andava di farlo, il tutto extra-lavoro, non mi scandalizzo se guadagno 10 euro e devo pagarne 5. Campo felice lo stesso visto che non è la mia attività ma un hobby.

Se uno che è pagato per tenere i conti in ordine (il commercialista, anzi I COMMERCIALISTI visto che anche io ho avuto risposte contrastanti) non sa che dire evidentemente la questione non è semplice. In mancanza di chiara normativa io dubito che lo stato ti venga a cercare per 10 euro, tracciabilità o meno.

Certo non puoi far finta di nulla ma alcune cose sono sicure:
1- non c'è iva quindi indipendentemente dal fatto che tu abbia partita iva per idraulico o programmatore non c'è frode iva. Non rubi niente.
2- non c'è ritenuta d'acconto o simili.
3- se si parla di irpef e compagnia parliamo di dichiarazione dei redditi, ovvero quello che tu guadagni dall'1/1/2013 al 31/12/2013 te lo dichiari nel 2014. Quindi fino a che tu non presenti la dichiarazione anche qui non vedo frodi o furti ai danni dell'erario.

Detto questo: possono guardarmi l'hard disk ho scritto centinaia di migliaia di righe di codice GRATIS perchè NE AVEVO VOGLIA. Allo stesso modo se faccio delle app è perchè ne ho voglia e come dici tu io non vendo nulla a google e non ho rapporti con google per la produzione/progettazione/consulenza o altro.

Quello che faccio è:
- affitto spazi pubblicitari all'interno di una cosa che ho fatto per hobby
- google prova a vendere una cosa che ho fatto per hobby e io mi prendo una percentuale sullo sfruttamento di una mia opera d'ingegno che ho fatto per hobby

(tralasciamo anche il fatto che google può segarmi l'account e decidere di non pagarmi unilateralmente dall'oggi al domani)

Visto che affittare spazi pubblicitari o produrre opere di ingegno non mi sembra esclusivo appannaggio di persone che hanno partita iva, o che sono programmatori/grafici... visto che numeri alla mano non è certo la mia attività prevalente (nemmeno per sbaglio) e visto che la mia eventuale mancanza (spedire UNA LETTERA??) non ha causato alcun tipo di danno all'erario non vedo perchè io dovrei emettere fattura invece di presentarmi in sede di dichiarazione, dire che ho altri redditi per tot e pagare quello che devo pagare...   :-\

EDIT:
non avevo visto che c'era un altro messaggio.

Sulla soglia entri in un campo differente. Io sapevo che sopra i 5000 euro devi prendere partita iva perchè non è più un lavoro occasionale.
Però ti faccio un esempio: tu hai partita iva per il lavoro Y e sei nel CDA di una ditta X.
Che so tu fai il programmatore e tuo babbo ha una srl di import/export o qualsiasi cosa che non c'entri nulla con la tua partita iva.
I redditi come amministratore sono separati a livello fiscale, mettiamo che come amministratore hai un compenso di 500 euro mensili. Sono 6000 euro all'anno. Che fai? prendi un'altra partita iva? No.
Tu la partita iva ce l'hai quindi te la tieni. Se fai 12mila euro l'anno come programmatore e 6mila come amministratore come la metti? La tua attività prevalente è e rimane quella della partita iva. Quindi a logica le due fonti di reddito rimangono separate.

Poi se fossi nella situazione in cui l'attività prevalente fosse relativa alle app allora posso anche mandare una lettera ed emettere una fattura al mese, anzi vado più che volentieri alla posta.
Ma si tratterebbe di attività prevalente. E comunque in quanto esente iva e in quanto esente da ritenute il momento del pagamento non cambierebbe.
 :-)

Bene, hai almeno risolto il mio dubbio sul fatto che sia esente IVA, il mio commercialista voleva farmela versare "per sicurezza"....

Dopodichè, rimane un po' misterioso il poter fatturare o meno, l'inviare quella lettera.

Metti che la mia attività principale sia proprio questa: Vendita App e Advertising su App gratutite, e che volessi mantenere la partita iva per sviluppo di app su commissioni. Devo fare fattura! (E poi in realtà anche per la vendita app tramite google play, google non sta acquistando da te ma ti offre solo il servizio di far da tramite, sei tu che dovresti preoccupare anche delle fatturine ai clienti che ti pagnano con carta di credito, infatti in merchant ti vengono forniti i dati personali dei tuoi acquirenti che basterebbero per un Invoice con il fisco USA)

Ma quello sarebbe più facile, il vero problema sta sulle fatture di Advertising perché in realtà la fattura dovrebbe essere accettata dal cliente, ma se loro non la vogliono - non si vedono come tuoi clienti - cosa fare? Si rischia un altro reato assurdo per come è punito (anche se involontario): falso ideologico...

La “falsità ideologica” nelle fatture per operazioni inesistenti - La lente sul fisco - L’Aggiornamento Professionale on-line

La verità è che vogliono che continui a scriverle gratis quelle righe di codice, dato che non ritengo giusto che se uno vuol guadagnare due soldi in Italia debbano sempre metterti nella situazione in cui loro hanno il coltello dalla parte del manico, anzi, quale coltello, la spada di damocle dalla parte del filo....  :( E' un nostro diritto non dover essere costretti a questi dubbi e a queste approssimazioni esigo che qualcuno possa dirmi come posso fare tutto in regola al 100%.
« Ultima modifica: 07 Maggio 2013, 18:05:06 CEST da creativeprogramming »

Offline undead

  • Utente senior
  • ****
  • Post: 666
  • Respect: +113
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Samsung Galaxy S6
  • Play Store ID:
    DrKappa
  • Sistema operativo:
    Windows 10 64-bit, Windows 8.1 64-bit
Re:Informazioni Fatturazione per titolari partita IVA
« Risposta #14 il: 07 Maggio 2013, 18:12:39 CEST »
0
Però mettiti nei panni di un commercialista. La legislazione è fumosa e tu hai varie opzioni.
La cosa peggiore che può capitare è che paghi un pò di più e il tuo commercialista dorme sonni tranquilli.
Il commercialista nel dubbio ti fa fare di più, è lecito che sia prudente.

Sul lato vendita occhio: il tuo referente è google, non il cliente di google che compra una app.
Se tu vendi 5 copie non devi fare 5 fatture. Questo è certo.

- il cliente paga google, non te
- google ti riconosce una percentuale del 70% come autore
- google effettua "la spedizione"
- il mese successivo google ti paga

Quindi non vi è ragione per cui tu debba fatturare a chi ha acquistato l'app perchè non la acquista da te. Diverso sarebbe il caso in cui tu vendessi la app su un tuo sito in quel caso tu sei il venditore.

 :-)