Autore Topic: Utilità di gradle  (Letto 484 volte)

Offline gferrari77

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 15
  • Respect: 0
    • Mostra profilo
Utilità di gradle
« il: 02 Giugno 2015, 20:01:57 CEST »
0
Ciao sto passando per creare le mie app android da eclipse a android studio e mi trovo .molto meglio con studio non capisco bene pero la reale utilità di gradle capisco da quello che ho letto che e molto importante, mi potete spiegare cosa migliora gradle e a cosa serve?grazie ciao

Offline gferrari77

  • Nuovo arrivato
  • *
  • Post: 15
  • Respect: 0
    • Mostra profilo
Re:Utilità di gradle
« Risposta #1 il: 02 Giugno 2015, 20:35:43 CEST »
0
Ho  capito che è un build tool ma io ero abituato ad importa re i jar con eclipse facilmente, dov è la sua reale potenza?

Offline tonno16

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 1186
  • Respect: +57
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    moto g
  • Play Store ID:
    Diego Tonini
  • Sistema operativo:
    OpenSuse
Re:Utilità di gradle
« Risposta #2 il: 02 Giugno 2015, 21:57:31 CEST »
0
Scrivi su google "Picasso lib".
Guarda la pagina. Trovi una guida su come importare la libreria. È una stringa del tipo "compile: "com.qualcosa.Picasso:1.3"

Bene. Se copi questa stringa nei file build.gradle, in automatico AS ti chiede se vuoi fare un synk. Lo fai. Ora hai già la libreria pronta. Non ci sono jar. Con gradle hai anche la possibilità di usare una libreria con la versipne 1.3 e domani che diventa 1,5 non devo cambiare niente.

Gradle serve per altre cose anche

Offline bradipao

  • Moderatore globale
  • Utente storico
  • *****
  • Post: 4043
  • keep it simple
  • Respect: +567
    • Github
    • Google+
    • bradipao
    • Mostra profilo
  • Dispositivo Android:
    Nexus 5
  • Play Store ID:
    Bradipao
  • Sistema operativo:
    W7
Re:Utilità di gradle
« Risposta #3 il: 03 Giugno 2015, 08:04:10 CEST »
0
Ci sarebbe tanto da dire, vista la complessità e le potenzialità dello strumento.

Però secondo me il più grande vantaggio è la possibilità di gestire facilmente versioni multiple dell'app in completo automatismo (una free, una a pagamento, una lite, una con ads, una per dispositivi particolari, etc). Per gestire in automatico intendo che (per esempio) puoi avere più versioni di un certo file sorgente a seconda della sotto-versione dell'app, e il tool si occupa da solo di compilare tutte le versioni che hai previsto, usando i file appositi, e generando un APK per ciascuna.

Quindo volendo riassumere: gradle ti permette ci personalizzare completamente il "build" dell'app, sostanzialmente non diverso da eclipse per app singole, ma incredibilmente utile in tutti gli altri casi.
NON rispondo a domande nei messaggi privati
Bradipao @ Play Store